Vivo, il pigato rifermentato – La Casetta

18,00

Disponibile

Category:

Denominazione: Vivo
Vitigni: Pigato 100%
Annata: 2021
Gradazione: 13%
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Località Bonfigliara, 400 mt s.l.m. – Esposizione a sud

Descrizione

Il Pigato è uno dei vitigni più importanti della Liguria e in questo caso abbiamo un vino, il vivo, che è l’espressione fedele del terroir da cui viene fuori, ma con le bollicine. La vinificazione rispecchia gli ideali della sua creatrice: pochi interventi per trasformare il succo d’uva, in vino. Prima di tutto, la pressatura soffice degli acini poi, la macerazione sulle bucce di pochi giorni a cui segue la fermentazione, portata avanti dai lieviti indigeni. 

Dopodiché, arriva la presa di spuma in bottiglia secondo il metodo ancestrale. Il vino riposa in cantina, al fresco, fino all’estate e proprio con i primi caldi viene messo in commercio. Un pigato rifermentato col fondo. Tanto frutto, una bella bolla, beverino e -purtroppo- finisce sempre presto.

La Casetta
3 ettari di vigna per un totale di 12.000 ceppi di Pigato, Vermentino, Rossese, Ormeasco e Granaccia. La casetta è una piccola azienda vinicola giunta oramai alla terza generazione con Giada, la donna che oggi porta avanti con orgoglio la storia di famiglia. L’idea è quella di lavorare con i vitigni autoctoni liguri e trasformare le uve in vino senza intervenire in modo drastico sulla vinificazione: il vino deve avere il suo tempo e vivere, trasformarsi e poter essere considerato in divenire. Tutto questo prende forma nel paese di Ranzo, nel bel mezzo della valle Arroscia, un borgo che rappresenta fieramente la produzione di Pigato – e non solo – in Liguria.